Le iniziative del Leo Club Ruvo di Puglia Talos

RUVO. Subito due obiettivi per il Leo club Ruvo. La donazione di una raccolta di favole e fiabe sotto forma di libro parlato alle scuole elementari che lo utilizzeranno per i bambini ipovedenti e la consegna di un albero da apporre in uno spazio pubblico. I ragazzi si mettono al lavoro dopo aver brindato alla fondazione del Leo Club nel corso della Chartner Night a cui hanno partecipato le più alte cariche lionistiche e Leo del Distretto 108 AB, quello della Puglia, oltre che le autorità civili e religiose. La costituzione del gruppo dei giovani è stata fortemente voluta e patrocinata dall’omonimo Lions club di Ruvo. “La nascita del Leo club è un punto di arrivo per il Lions club Ruvo di Puglia Talos – afferma l’avvocato Tecla Sivo, presidente del sodalizio ruvese – ma al contempo un punto di partenza ed una opportunità per i giovani del nostro territorio”. Ruvo è stata pioniera nella fondazione di un club dedicato ai giovani. Per trovarne altri, bisogna fare riferimento a Barletta oppure a Bari. Il Club che mantiene il nome “Talos” come relazione forte con il territorio di appartenenza, opera sin dalla metà dello scorso anno e conta 15 giovani soci di cui 12 fondatori e si propone come un gruppo aperto anche ai ragazzi dei comuni limitrofi (che magari frequentano le scuole ruvesi). “Questi ragazzi, supportati dal club “padrino” – continua la numero uno dei Lions di Ruvo, Tecla Sivo – hanno seguito una formazione specifica sulla leadership, sull’esperienza e le opportunità di crescita derivanti dall’attività a favore dei più deboli e sono ormai pronti ad operare soprattutto nelle scuole”.

 

(tratto da La Gazzetta del Mezzogiorno del 28 Febbraio 2018)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *